La Città dei Cittadini - Tivoli.
Cultura e Opinione Politica nel Web
Indietro
Home
Scuola a indirizzo professionale.

Estendere l'obbligo scolastico fino a 18 anni.
Non credo sia corretto obbligare chi non vuole studiar, ad andare a scuola oltre i 14 anni, perché costituisce una forzatura che non produce risultati positivi, specie quando domina l’idea di non bocciare nessuno per fare in modo che il merito è uguale per tutti, per chi studia e per i somaroni.
Chi non ha voglia di studiare, o non è portato per lo studio, è bene che si dedichi a una professione e vada a lavorare.

Abbandonare la prosecuzione degli studi per andare a lavorare.
Non c’è nulla di scandaloso se una parte della popolazione futura abbandona il proseguimento degli studi per dedicarsi utilmente alle professioni, a cominciare dalla coltivazione delle campagne abbandonate, all’artigianato, all’industria, all’informatica e alle arti in generale. La chiusura delle cosiddette “botteghe artistiche private” di un tempo, è stato un danno irreparabile per la cultura e per la società in generale.

La scuola che insegna i mestieri per creare nuovo lavoro produttivo.
Credo sia auspicabile indirizzare i ragazzi che non vogliono studiare, sopo i 14 anni, agli istituti tecnici per imparare un mestiere.

Indietro
Home