La Città dei Cittadini - Tivoli.
Cultura e Opinione Politica nel Web
Indietro
Home
Proposte per creare lavoro produttivo

Promuovere l’agricoltura per creare lavoro produttivo.
Promuovere il ritorno all’agricoltura su aree degradate e terreni incolti, per creare posti di lavoro produttivi e per permettere agli abitanti delle città di acquistare prodotti italiani dei quali si conosce l’origine, anche per eliminare inutili intermediari che speculano sui prodotti acquistandoli a prezzi irrisori, facendo impoverire gli agricoltori, rendendo l’attività agricola non conveniente economicamente e provocando ingiustificati aumenti dei prezzi.
Auspico che le Pubbliche Amministrazioni si impegnino nell’agevolare detta attività con aiuti economici, ove possibile, con sistemi di protezione dei raccolti e soprattutto semplificando gli adempimenti fiscali e riducendo la pressione fiscale sui prodotti agricoli, a cominciare dall’IVA.

Lavoro e lavoro ai giovani. Slogan inutili e demagogia.
Il lavoro non si crea con le alchimie politiche tipo “sgravi fiscali alle imprese” i cui risultati continuano ad essere inconsistenti ed effimeri.
Il lavoro vero, quello produttivo che arricchisce la nazione, (e non parassitario come in diversi settori del Pubblico Impiego), si crea da solo, automaticamente, rimettendo a posto l’economia. E l’economia si rimette a posto riducendo progressivamente debito pubblico e pressione fiscale, tagliando privilegi, sprechi e parassitismo, (a cominciare dall’apparato politico-burocratico), facendo scendere il costo della vita contrastando con efficacia aumenti indiscriminati di prezzi, servizi, bollette e ticket e rivalutando pensioni e stipendi dei lavoratori, per rilanciare i consumi.
Chi non sa come fare, non deve andare a governare.

Indietro
Home