La Città dei Cittadini - Tivoli.
Cultura e Opinione Politica nel Web
Indietro
Home
Ius Soli - Cittadinanza automatica.

Ius soli. Altra imposizione dall’alto, molto sgradita.
Ormai non c’è più alcun dubbio sulla volontà di svendere lo Stato italiano. A chi giova?
Non tutti i simpatizzanti di sinistra gradiscono la vostra politica di alienazione dell’Italia. Poi fingete di rammaricarvi per la crescita delle Destre, e cercate di mitigare i vostri errori voluti, appioppando etichette spregiative quali sovranisti, nazionalisti, populisti, razzisti e simili, mentre l’etichetta che meritate voi è CAPRONI.
Lo Ius soli non è per permettere agli stranieri di integrarsi con la nostra cultura, ma è per costringere gli italiani a ingoiare la loro, una cultura che, in alcuni punti, contrasta nettamente e in modo inconciliabile con la nostra.

Ius soli. Cittadinanza automatica.
Regalare la cittadinanza a chi disprezza la nostra civiltà, la nostra cultura e il nostro modo di vivere e ci considera infedeli da redimere, è una delle prime bandiere della sinistra italiana.

Sullo Ius soli decida il popolo.
Lo Ius Soli facciamolo decidere al popolo, non a un Parlamento di palettari e voltagabbana, eletto con una legge incostituzionale e quindi illegittimo. Se l'Italia non fosse nelle mani di gente che il concetto di democrazia non lo ha mai avuto e che bada solo alle poltrone e stipendi milionari, il Parlamento Italiano, dopo la pronuncia della Corte Costituzionale, sarebbe stato sciolto. In Italia la democrazia è caput.

La cittadinanza automatica a civiltà inconcilianti con la nostra.
Il PD e la Sinistra vogliono regalare in automatico la cittadinanza italiana a chici taccia da infedeli giudica offensive le nostre tradizioni, la nostra cultura, il nostro modo di vivere, e vogliono imporci le loro. Le elezioni ve ne renda merito.

No allo Ius soli, per non farci costringere a rinunciare alla nostra cultura e alle nostre tradizioni.
Il no allo Ius soli è perché non vogliamo rinunciare alle nostre tradizioni, alla nostra cultura, ai nostri soldi, ai nostri posti di lavoro, alle nostre case popolari, ai privilegi e posizioni di maggior favore riconosciuti agli stranieri e negati agli italiani, ad assistere impotenti alle pretese di venire a fare i padroni in casa nostra, ad imporci la loro religione, a far crollare la nostra civiltà, a diventare minoranza in cassa nostra, a farci imporre di non fare il presepe, a vietarci i canti di Natale, a non mangiare la mortadella, sentirci dire che il nostro modo di vivere li offende, ecc. ecc.

Indietro
Home