La Città dei Cittadini - Tivoli.
Cultura e Opinione Politica nel Web
Indietro
Home
Sistema giudiziario inefficace e inutile.

Sistema giudiziario inefficace che non consegue alcun risultato utile.
Processi, avvocati, tribunali, giudici, condanne, in un teatrino ridicolo, complesso, costosissimo, in uno spreco enorme di pubblico denaro, in una terribile pagliacciata priva di qualunque efficacia. Qualche anno di carcere fittizio in più o in meno non ha alcun senso. Passato il momento di sdegno, tutto dimenticato, i colpevoli tutti rimessi in libertà, come se nulla fosse accaduto, tutti a tornare a delinquere tranquillamente e senza alcun timore di un sistema carnevalata, e c’è chi scende in piazza al grido di: “poveri detenuti” e alcuni titolari delle più altre istituzione dello Stato che si recano a fare visita e a rendere omaggio a tutte quelle brave personcine che si trovano rinchiuse in carcere, a consolarle perché si trovano rinchiuse non per colpa loro, ma per incuria dello Stato, e a promettere che sarà fatto qualcosa per rimetterle in libertà.
Per le vittime della malavita nessuna considerazione, nessuna visita di cortesia delle istituzioni, nessun risarcimento, nulla di nulla, neppure la consolazione di dire “giustizia è fatta”.

Il ministro della giustizia, a cosa serve?
Tutti i giorni reati di ogni genere, rapine, furti, truffe, stupri, spaccio di droga, scippi, atti di violenza sempre più spietati e disumani, corruzione ecc. I malviventi vengono catturati dalle forze dell’ordine e subito rilasciati, o vengono condannati alla reclusione e dopo qualche tempo rimessi in libertà. Tutto procede nel solito andazzo, meccanicamente e a forza d’inerzia; i difetti e le cose sbagliate continuano ad essere tali poiché nessuno li rimuove. Poi ci sono i Radicali che chiedono lo svuotamento delle carceri con l’indulto e l’amnistia. E il Ministro della Giustizia a cosa serve? Se c’è o non c’è, cambia qualcosa? Perché non ne facciamo a meno?

Indietro
Home